L’Hericium è il mio fungo prediletto, quello che a mio avviso è il vero leader della salute.

Hericium è un fungo medicinale che cresce sugli alberi ed è anche chiamato “criniera di leone o barba di scimmia”. La sua maggiore funzionalità riguarda tutte le problematiche gastroenteriche: digestione difficile, ulcere, morbo di Crohn, Reflusso gastrico, Ernia iatale, colite, gastrite, acidità di stomaco, dispepsia, infiammazione intestinale….

Nel mondo occidentale è poco conosciuto e poco commercializzato, ma posso garantirvi che migliora notevolmente e in breve tempo qualsiasi problematica del tratto gastrointestinale. Recenti studi confermano che le azioni dei polisaccaridi presenti in questo fungo aiutano anche nei casi di carcinoma gastroesofageo e nei tumori cutanei.

Ma come agisce esattamente l’HERICIUM? L’Hericium ha una struttura filamentosa, che crea nel nostro tubo digerente una vera e propria rete di protezione. In modo particolare “avvolge” le mucose intestinali, proteggendole dai succhi gastrici e dall’iperacidità degli alimenti. Pertanto vi è la liberazione degli enzimi digestivi, che migliorano la salute del nostro intestino e del nostro stomaco. Candidosi e Cistite si risolvono molto facilmente con l’assunzione dell’Hericium. Inoltre vi sono dimostrazioni scientifiche dell’efficacia nei casi di diabete e nell’ipercolesterolemia. Negli ultimi tempi, si è studiato l’effetto dell’Hericium anche sulle patologie quali Morbo di Alzahimer, Sclerosi Multipla e Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) e i risultati sino ad ora ottenuti sono eccellenti, poichè si è scoperto che l’estratto di Hericium protegge le cellule neuronali.

Perchè lo considero il Re dei Funghi medicinali? L’intestino è il nostro organo più importante, assieme al fegato. Un corpo sano passa per forza di cose attraverso un intestino sano. Non possono esserci eccezioni a questa regola fisiologica. Quando il nostro stomaco ed intestino sono in disequilibrio, tutto il corpo patisce carenze e malessere. Chi dovrebbe assumerlo? Tutti! Persone che hanno problematiche gastrointestinali, persone che si sentono “gonfie”, persone che hanno difficoltà ad andare di corpo, persone che si svegliano stanche al mattino, persone che hanno “sonno” dopo i pasti, persone che si sentono “pesanti”, persone che soffrono di ansia e rabbia repressa e persone che agiscono “di pancia”, persone che fanno fatica a dormire, persone che si svegliano spesso durante la notte, persone stressate…

Ha effetti collaterali? Nessuno riscontrato. Quando e come usare HERICIUM? Usiamo a stomaco vuoto, perchè i funghi medicinali possano essere assorbiti dal corpo in modo totale e non parziale. A seconda del problema, consiglio 3 compresse al di per persone che desiderano creare maggior equilibrio nel proprio intestino. 6 compresse al giorno nei casi di problematiche acute o croniche di media entità. 9 compresse nei casi di gravi problematiche.

Articolo scritto dal Naturopata Pedro Martinez


    5 replies to "Hericium Erinaceus, il fungo che tutto può!"

    • susana

      Yo tengo colitis ulcerosa estoy tomando gel de alo vera,acido butirrato,boswellia 1,5 mg segun usted puedo tomar hericium erinacius? Estoy pasando una reacutizacion de la enfermedad y despues tomo la medicacion de base mesalazina 800x 3

      • Ganoderma-Salute

        Ciao Susana, non sono conosciute controindicazioni particolari nell’assunzione dell’Hericium. Parlane comunque con il tuo medico

    • Elena D'addabbo

      Salve,molto interessante articolo.
      Esiste bibliografia in merito all’Hericum?
      Grazie ED

      • Ganoderma-Salute

        Grazie Elena….esiste parecchio materiale. Trovi ricerche medico scientifiche sul sito Pubmed. In alternativa trovi anche libri scritti da medici in italiano….mi viene in mente ad esempio il libro del Dott. Ivo Bianchi “Guarire con i Funghi Medicinali”, dove trovi una sezione tutta dedicata all’Hericium.

    • […] blog il Naturopata Pedro Martinez. Vi fa scoprire molto bene questo fungo, che si chiama appunto Hericium Erinaceus (<<< clicca qui per accedere […]

Leave a Reply

Your email address will not be published.